E’ capitato che una musicista e un creativo si siano ritrovati nella stessa stanza e abbiano iniziato a giocare, creando, facendo e disfacendo per la curiosità di indagare ambiti e linguaggi disparati e non necessariamente sempre di appartenenza. Questa voglia di cimentarsi in esperimenti e di scoprire possibili combinazioni ha portato nel tempo anche alla costruzione di una sorta di stanza ludica virtuale: i progetti che vengono realizzati confluiscono qui in Anfesibena, una vera e propria officina di idee, in cui ci confrontiamo con materiali, cerchiamo soluzioni, inventiamo storie ed escamotage per dare forma all’immaginazione.

ANGELICA FACCANI

Con un violino in mano dall’età di sette anni, dopo gli studi classici inizia diversi percorsi senza decidersi per nessuno: da lettere classiche a musicologia passando per architettura, darà un sacco di esami per poi preferire la musica, che la porta a girare per mezzo mondo. Qui in Anfesibena ritrova lo spazio per ripensare le strade lasciate a metà ricombinandole in progetti poliedrici.

CHRISTIAN PALAZZO

Da bambino sognava di addestrare ragni e farfalle, poi però al liceo artistico si è fatto distrarre dai propositi entomologici: ha preferito specializzarsi in editoria multimediale e digitale e lavorare come fotografo d’arte moderna e contemporanea per Musei e Fondazioni private. Negli anni lo ritroviamo pittore, creatore d’ installazioni concettuali, nonché ideatore ed autore del progetto “Habitat Torcello”, vincitore nel 2015 dell’Oscar Green all’Expo Milano come miglior progetto italiano. Attualmente è direttore dello Spazio SV, dove organizza prevalentemente eventi di arti visive.